EN
IT

Agenda

APRILE 2021

Oltre la vigna: querce, olivi e cura del verde

La Franciacorta è una terra ricca di biodiversità: non solo vite, quindi, ma boschi di latifoglie, conifere, arbusti e svariate colture agricole.

Ronco Calino non fa eccezione: la tenuta è delimitata da 120 piante d’olivo cultivar leccino, frantoio e pendolino, cui si aggiungono 100 esemplari che circondano i vigneti di Provaglio d’Iseo, e impreziosita da 2 ettari di bosco con farnie, roveri e roverelle, castagni, carpini, frassini e ciliegi selvatici.

Nella sua grande varietà di specie, il bosco è un bene inestimabile, e come tale va trattato (e tutelato). Il bosco non è solo bello: è un serbatoio di risorse in grado di apportare molteplici benefici all’ecosistema in cui si inserisce. Gli alberi fungono da polmone: assorbono e immobilizzano anidride carbonica, riducono l’effetto serra e contribuiscono all’equilibrio dei luoghi. Tutte ragioni, queste, che ci spingono a dedicare alla cura del verde le migliori attenzioni.

Negli ultimi giorni, i tree climbers si sono occupati della mondatura del secco e della potatura delle querce, effettuando interventi mirati dove necessario. Una quercia, in particolare, ha ricevuto un trattamento speciale: l’aggiunta di un cavo di trazione a una forcella per consolidarne la struttura.

Noi, nel frattempo, senza arrampicarci così in alto, abbiamo “spuntato” la chioma degli olivi che, per natura, tende a crescere in modo eccessivo e disordinato. Grazie alla potatura, riusciamo a gestirne la produttività, a rinnovare i rami e assicurare loro la perfetta penetrazione della luce, imbastendo così le migliori condizioni per la raccolta di ottobre.

 

« TORNA A Agenda